JEAN HOUEL "PITTORE DEL RE" NELLA RIVIERA DEI CICLOPI

Autore - Umberto D’Arrò - COLLANA GRANDI OPERE
Veste editoriale:
formato cm 34,5X24,5
pagine 158,
volume cartonato.

Disponibilità: Disponibile

43,00 €
incIVA 4%
Spese di spedizione e spese di contrassegno di euro 5.00 escluse

La consegna avviene mediamente entro 7 giorni lavorativi dall'ordine in Italia e UE ed entro 12 giorni per tutte le altre destinazioni. Per dettagli sui tempi di spedizione clicca qui

E’ la curiosità a muovere la conoscenza.
Quell’impulso a cercare, ad interrogare, nato con l’uomo e più forte in alcuni di loro, che non concede requie, che attraversa i secoli ora in modo sommesso, ora con un afflato potente. Non altrimenti potremmo comprendere la grande stagione del viaggio settecentesco, con la sua legione di volontari partiti alla scoperta del Mediterraneo greco, e tornati in patria con gli occhi e la mente pieni di molte immagini e di un sentire che avrebbe influenzato a lungo la cultura europea.
Di quel Mediterraneo oggetto di partenze e ritorni, di memorie e ricordi, più di ogni altra terra era la Sicilia a dominare l’immaginario collettivo per storia e natura, per il suo essere piena di luci e ombre, di fascino e di misteri, per il suo apparire imperscrutabile ma ammaliante.
Conoscerla divenne il tratto distintivo del mondo che stava oltre le Alpi e che, per ricercare l’affermazione della ragione, sarebbe giunto ad erigere barricate e abbattere monarchie. Furori della ragione di là da venire, ignoti a Jean Houel, nato in Francia ma europeo come solo allora si seppe essere; pittore pronto a raccontare con le immagini i suoi viaggi per il re e per i contemporanei, avidi di notizie e di raffigurazioni.
Di quei viaggi che la letteratura odeporica ben conosce, questo volume propone un momento preciso: l’incontro fra Houel e la Riviera dei Ciclopi, il lungo costone lavico a strapiombo sul mare che, insieme all’isola Lachea, tra i faraglioni di Aci Trezza, è l’emblema della storia geo-vulcanica della Sicilia.
E lo fa con l’intelligenza del suo autore, un giornalista che della curiosità ha fatto mestiere, raccontando questo straordinario incontro e sottolineando la centralità della Sicilia e del Mediterraneo nell’Europa dei Lumi.
Ne risulta un libro bello e convincente, un libro pensato per appagare la curiosità e per suscitarne altra, un libro energico e lieve in cui testo e immagini dialogano felicemente nel riuscito intento di illuminare il nostro grande passato.
This site uses cookies. By continuing to browse this site you are agreeing to our use of cookies. Find out more here.
x